Ripetitori di segnale 2G 3G 4G

Ripetitori di segnale 2G 3G 4G – GSM UMTS LTE

Questa è una Guida sui ripetitori di segnale della rete cellulare “mobile” 2G 3G 4G.

Per sapere cosa sono e come funzionano  le bande 2G 2G 4G 5G leggi questo nostro articolo.

I ripetitori amplificatori di segnale 2G 3G 4G , sono dispositivi Ripetitori di segnale 2G 3G 4G - GSM UMTS LTEcomposti da più componenti, i quali  rigenerarano il segnale della rete cellulare (mobile) dei vari operatori telefonici (es Wind, Tre, Vodafone, Tim)

I ripetitori amplificatori di segnale 2G 3G 4G sono utilizzabili per edifici residenziali, uffici, azienda, capannoni industriali, (o all’aperto) dove il segnale degli operatori telefonici non è sufficientemente potente per l’uso di device voce – dati (cellulare, tablet, connessione dati per reti di computer etc).

Esistono in commercio diversi tipi  ripetitori di segnale, con caratteristiche  e versioni diverse per gestire qualunque segnale voce  e dati, sulla base del tipo di problema e esigenza del cliente.

-Nel caso il cliente ha problemi di copertura e deve solo gestire il traffico voce, è  sufficiente un ripetitore di segnale GSM (EGSM).

-Nel caso il cliente ha problemi di copertura e deve gestire oltre al traffico voce anche dati GSM/ UMTS  si utilizzerà un ripetitore di segnale dual band (GSM UMTS)

-Nel caso il cliente ha problemi di copertura del solo segnale LTE 4G per la sola connessione a Internet (Router 4G, connessione dati/backup ADSL, Videosorveglianza) si utilizza un ripetitore per la sola copertura LTE 4G.

Stà crescendo molto la necessità di amplificare tutte le bande di frequenza in uffici, locali pubblici, hotel e in tutte quelle situazioni dove le utenze (clienti) utilizzano diversi operatori telefonici dove la scarsità del segnale cellulare è un grande limite per la fornitura di servizi, considerati ormai purtroppo una mancanza di attenzione da parte del gestore della struttura per l e esigenze ormai essenziali di connettività a tutto campo anche se si ha la disponibilità del servizio WiFi.

Nel nostro Store proponiamo diversi ripetitori di segnale quint band , per la gestione in simultanea di tutti gli operatori contemporaneamente.

Sono disponibili ripetitori

Mono banda (GSM, solo UMTS, solo LTE), dual band (GSM-UMTS, GSM-LTE,UMTS-LTE etc)

Triband (GSM-EGSM-UMTS, EGSM-LTE800-LTE2600 etc).

I ripetitori amplificatori di segnale 2G 3G 4G non aumentano le radiazioni ma migliora solo qualità di potenza del segnale riducendo di molto la quantità erogata dai cellulari dei clienti per raggiungere l’antenna operatore, proteggendo così l’utente.

Il ripetitore di segnale migliora la qualità e potenza del segnale dell’operatore, riducendo la quantità di potenza erogata dai dispositivi di utente, quindi, diminuendo anche la potenza delle radiazioni emesse, proteggendo l’utente.

Con i ripetitori amplificatori di segnale 2G 3G 4G si riduce di molto il consumo della batteria dei propri cellulari perchè diminuendo la  distanza e quindi la potenza che il cellulare deve utilizzare per raggiungere l’antenna dell’operatore, anche il consumo di energia viene ridotto.

La figura quì sotto dimostra come funziona un ripetitore (booster)

ripetitori amplificatori di segnale 2G 3G 4G

Quali sono le frequenze degli operatori Wind Vodafone Tre Tim in Italia ?
Le Frequenze 2G GSM GPRS EDGE sono :
900MHz (EGSM-900),1800 MHz(DCS-1800)

  • TIM:EGSM-900 MHz
  • Vodafone:EGSM-900 MHz
  • Wind: DCS-1800 MHz (in alcune zone EGSM 900)
  • TRE: EGSM-900 MHz

Le Frequenze 3G UMTS WCDMA sono :
(WCDMA 2100 MHz) (WCDMA 900 MHz)

  • TIM
  • VODAFONE
  • TRE
  • WIND

Le Frequenze 4G LTE sono :
(1800 2600 800 MHz)

  • TIM:1800, 2600, LTE 800 MHz
  • Vodafone: 1800, 2600, LTE 800 MHz
  • Wind: 2600, LTE 800 MHz
  • TRE: 1800, 2600 MHz

Come abbiamo visto quì sopra in Italia le bande LTE sono quella da 800 MHz, quella da 1800 MHz, quella da 2000 MHz e quella da 2600 MHz.
Ogni banda è utilizzata da operatori differenti, ad eccezione della banda da 2000 MHz che non viene utilizzata da alcun operatore.

La banda da 800 MHz (banda 20) viene utilizzata da più operatori Vodafone, TIM e Wind.

Essendo una frequenza minore è quella che può coprire grandi distanze ed è  quella che riesce a passare edifici e muri. Per questo la frequenza 800 MHz viene utilizzata nelle campagne e nelle zone rurali e  posti con alta densità abitativa e quindi molti edifici e muri da penetrare.
Il lato negativo di questo tipo di banda è che riesce a generare velocità di trasferimento inferiori alle alle altre.

La banda da 1800 MHz (banda 3) è utilizzata in Italia da Vodafone, TIM e 3.
È una frequenza decisamente più elevata di quella della banda 800 MHz 20 questo gli permette di garantire velocità superiori, ma anche una copertura minore.

Infine la banda da 2600 MHz (banda 7) che può garantire  massime velocità, ma anche copertura inferiore. Per coprire a grande velocità un’area con antenne da 2600 MHz è necessario installare  un numero maggiore di antenne operatore.
La banda da 2600 MHz (banda 7) è utilizzata da tutti gli operatori italiani, è quella che garantisce una velocità di trasferimento più alta e più adatta in situazioni ad alta densità abitativa.

Le frequenze più basse sono disponibili soprattutto in ambito rurale, campagna e periferie delle città

Le frequenze più alte sono utilizzate soprattutto in città e in zone con molti edifici e utenti.

Come installare ripetitori amplificatori di segnale 2G 3G 4G

Consigli su come installare un ripetitore – booster :

Ogni ripetitore ha un’antenna esterna per prelevare il segnale del gestore telefonico 2G 3G 4G

Questa antenna deve essere installata in  punti in dove il segnale dell’operatore telefonico è buono (es sul tetto o su parete rivolta verso la torre – BTS – antenna dell’operatore telefonico).

Si può verificare il livello del segnale anche utilizzando un cellulare, per trovare il posto migliore per l’installazione dell’antenna.

Il passaggio del cavo dell’antenna esterna deve essere fatta utilizzando tubazione esistente (o canalina esterna) o a parete esterna, stando attenti a non creare piegature.

Passato il cavo dell’antenna esterna, viene collegato all’antenna interna che normalmente è integrata su sull’amplificatore si segnale booster oppure tramite cavo verso il booster).

Un volta passati tutti i cavi si collega l’alimentatore e l’installazione è terminata.

Possiamo ora spegnere e riaccendere il cellulare e valutare laqualità di campo – segnale per poi passare ad eventuali configurazioni (o regolazioni manuali) sul ripetitore di segnale.

Quì sotto i termini utilizzati nelle istruzioni e documentazione tecnica dei ripetitori amplificatori di segnale 2G 3G 4G :

  • LTE800: disponibile su rete LTE800(832~862MHz/791~821MHz)
  • E-GSM900: (EGSM) disponibile su rete EGSM900(880~890MHz/925~935MHz) e PGSM900(890~915MHz/935~960MHz),  WCDMA/UMTS900(880~915MHz/925~960MHz)
  • LTE1800: disponibile su rete GSM/LTE1800(1710~1785MHz/1805~1880MHz)
  • 3G-2100: disponibile su rete 3G(WCDMA/UMTS2100) (1920~1980MHz/2110~2170MHz)
  • LTE2600: disponibile su rete LTE2600(2500~2570MHz/2620~2690MHz)
  • RF: Radio frequenza
  • ATT: attenuazione
  • ALC: Automatic Level Control (regola potenza in uscita per avere qualità, stabilità del segnale voce e dati, evitando fluttuazioni)
  • AGC: Automatic Gain Control (regola automaticamente il guadagno del booster)
  • MGC: Manual Gain Control (regola manualmente il guadagno del booster)
  • LNA: Low Noise Amplifier (amplifica un basso segnale di origine, senza generare disturbi/rumori nell’amplificazione)
  • PA: Power Amplifier
  • dB: Decibel ( in questo contesto, guadagno e attenuazione, es più alto è il guadagno in dB più forte il segnale)
  • dBm: Decibels (Decibel-Milliwatt, spesso indica la potenza del segnale in uscita dall’amplificatore, maggiore è il valore dbM maggiore è la potenza del segnale)
  • UL: Uplink (frequenza MHz o potenza dB di acquisizione da antenna operatore telefonico)
  • DL: Downlink (frequenza MHz o potenza dB di propagazione in uscita dal booster – ripetitore Ezdirect-Huaptec)
  • Hz: Hertz (unità di misura della frequenza- formula Hz=1/s)
    MHz:Megahertz (1 MHz=1 milione di Hertz)
  • NF: Noise Figure (rumorosità di un segnale)
  • Indoor antenna: antenna interna
  • Outdoor antenna: antenna esterna
  • Connettore N/femmina: tipo di connettore per cavi di antenna-booster
  • VSWR: (Voltage Standing Wave Ratio – Rapporto onda stazionaria, minore è questo valore migliore l’efficienza ed efficacia del dispositivo).
  • Impedance – impedenza (Impedenza input-output o ingresso uscita, valore che indica una resistenza al passaggio di una corrente elettrica alternata)
  • Booster: in questo ambito, il ripetitore di segnale
  • Frequency stability:  evita deriva e interferenza tra i canali oltre all’hand off tra celle/antenne
  • Splitter: Sdoppiatore, per collegare due cavi secondari ad un cavo primario. 2 vie, 3 vie, 4 vie…
  • 3D-FB cable: Cavo a basso guadagno (50 Ohm) per frequenze da 820 a 2700 MHz usato per reti cellulari, WLAN…)
  • Protezione IP: Indica il livello di protezione a polveri e liquidi, es. IP40 indica un dispositivo da posizionare all’interno di un edificio protetto da umidità, polvere e pioggia.

Normalmente vengono indicati i dati di copertura, la potenza 13 dBm  fornisce una copertura omnidirezionale (tutte le direzioni 360°) per 2-6 stanze oppure per spazi aperti fino a 500 mq

Le aree indicate come  500mq, 1000mq, 2000mq, 3000 mq), si riferiscono a campo aperto con antenna posizionata al meglio per la più ampia copertura possibile.
Nel caso di un capannone, con copertura  a 500 mq, è inteso come un’area interna, posizionando l’antenna omnidirezionale al centro senza ostacolie pareti.